25 aprile

36_225274

di Gustave Boulanger, nato il 25 aprile 1824

Ho messo la mia anima fra le tue mani.
Curvale a nido. Essa non vuole altro
che riposare in te.
Ma schiudile se un giorno
la sentirai fuggire. Fa’ che siano
allora come foglie e come vento,
assecondando il suo volo.
E sappi che l’affetto nell’addio
non è minore che nell’incontro. Rimane
uguale e sarà eterno. Ma diverse
sono talvolta le vie da percorrere
in obbedienza al destino.

Margherita Guidacci, nata il 25 aprile 1921, Sole in Toro e Luna in Sagittario, poetessa e traduttrice italiana.

Libera il tuo cuore ed ascolta, perché non vi è altro da fare.
E quando hai ascoltato, dimentica più che puoi, se sei saggio.
Ciò che non puoi dimenticare, ridillo: in che modo non importa.
L’arpa dei serafini, il mugghio del toro in amore,
Il gemito della colomba, il solitario vento notturno,
La campana ed il tuono son tutte voci accettabili.
Non preoccuparti della scelta perché al momento troverai le parole.
Né della gloria: è solo un fischio rotto –
E detto questo non vi è molto da aggiungere.

Immagine: “Saffo” di Gustave Boulanger, nato il 25 aprile 1824, Sole in Toro e Luna in Pesci, pittore francese.

 

Altre personalità nate oggi:

Olga Visentini, nata il 25 aprile 1893, Sole in Toro e Luna in Leone, scrittrice italiana.

La leggenda è del popolo, la fiaba è per il fanciullo: ma l’una e l’altra si somigliano fin quasi a identificarsi: infatti, i popoli nelle loro origini storiche e le creature nella loro infanzia vedono il mondo con lo stesso sguardo: par quasi che un prisma azzurro sia posto tra il loro occhio e quello che gli uomini adulti chiamano la Realtà.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *