4 aprile

“Uno sciamano è colui che lavora con il soprannaturale, ciò che esiste oltre, ma che influenza, e interagisce con, il piano fisico. Lo sciamano di oggigiorno non necessita più di dottrine rigide o di tradizioni obsolete di altri tempi. Lo sciamano è libero – dovunque risieda – di scoprire, mettere alla prova e sviluppare il suo proprio unico percorso spirituale lavorando con le sue Guide Interiori personali. E dello sciamano evoluto, che forse può diventare un sacerdote o sacerdotessa, c’è urgente bisogno in questa era post-Cristiana in cui ci troviamo. È passato il tempo delle religioni formali e dogmatiche, così come quello dei guru esterni e delle strutture spirituali gerarchiche. Abbiamo lasciato l’influenza del Pesce autocratico della prima fase dell’Età dei Pesci, e possiamo scorrere verso il Pesce amichevole della seconda fase.”

“Ciò che percepiamo nelle nostre realtà esterne sono solo ombre proiettate da immagini interiori, rese visibili da una luce sconosciuta o Sole centrale interno… da qualche parte dentro di noi… dimorano le fonti che ci presentano queste ombre animate, proiettate sul mondo mediante una specie di pellicola olografica che ognuno di noi possiede ed è. Ma abbiamo anche un liberatore interiore che ci affrancherà dalle nostre catene, e che ci insegnerà a riconoscere queste immagini creatrici di ombre, conducendoci verso la Fonte. E, mentre ci guida verso la Fonte, ci aiuta a diventare gradualmente più sensibili alla luce, avendo cura che i nostri occhi interiori non diventino ciechi.”

(Edwin Charles Steinbrecher, nato il 4 aprile 1930 con Sole in Ariete, Luna in Gemelli e Ascendente in Sagittario, autore di “The Inner Guide Meditation”)

“L’amore umano è il miracolo che si può contrapporre a qualunque arida teorizzazione secondo cui non c’è speranza per il mondo.”

“… ciò che nessuno sembra capire è che l’amore può essere solo unilaterale, che non esiste altro amore, che in ogni altra forma non è amore. Se comporta meno del dare totalmente, non è amore. È impotente, non è nulla per il momento.”

“Siamo stati infettati da un egoismo straordinario in questi tempi. E ciò non è libertà; libertà significa imparare ad esigere solo da se stessi, non dalla vita o dagli altri, e conoscere come dare: sacrificarsi in nome dell’amore.”

(Andrei Tarkovsky, nato il 4 aprile 1932, Sole in Ariete e Luna in Pesci, regista, sceneggiatore e attore sovietico)

“Due buoni compagni di viaggio non dovrebbero lasciarsi mai. Potranno scegliere imbarchi diversi, saranno sempre due marinai.”

(Francesco De Gregori, nato il 4 aprile 1951, Sole in Ariete e Luna in Pesci, cantautore italiano)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *