Ariete/Toro

1.2-copy-207x3001.2 (Sole in Ariete e Luna in Toro) combinano Fuoco Cardinale e Terra Fissa, e sono in aspetto di semi-sestile (30°). I due segni possono operare in modo proficuo a condizione che mantengano la loro integrità. Il segno del Sole (Ariete) ha il compito di guidare il processo, e quello della Luna (Toro) di assecondarlo. Se l’iniziativa, il coraggio e l’intraprendenza dell’Ariete spianano la via, la determinazione, al stabilità e il senso pratico del Toro, possono materializzare gradi benedizioni.

Due giorni dopo la Luna Nuova entriamo nella fase di Luna Crescente. I primi dettagli del potenziale della Luna Nuova iniziano ad emergere. Si tratta di una fase ricettiva, intesa a procurare informazioni e a prepararsi per l’azione in armonia con l’intento stabilito durante la Luna Nuova. In questo stadio l’intentpo multidimensionale concepito con la lunazione inizia a fare i conti con la realtà fisica. La domanda qui può essere: Come posso dare forma al mio intento in un obiettivo comprensibile per la realtà ordinaria? Il maggiore impulso per l’iniziazione nella realtà di terza dimensione è prodotto in questa fase, che è ideale per chiarire e identificare il proprio intento. Questo è anche un periodo di pausa, digestione e riflessione.

La realizzazione dei tuoi sogni inizia nel preciso momento in cui gli dai forma. Si tratta di passare dal mondo invisibile della fantasia e dei pensieri, a quello della realtà materiale fondato sulle forme visibili. Quanto tempo occorre per questo passaggio dipende solo da te. Puoi effettuarlo proprio adesso. Anzi, se c’è un sogno, un’idea, un obiettivo che ti sta a cuore, ti consiglio di non aspettare. Inizia a realizzarlo subito, in modo semplice, ma decisivo, compiendo una prima azione verso ciò che vuoi.

Gli edifici più colossali e maestosi sono tutti stati costruiti ponendo una prima pietra. Da parte tua si tratta di fare lo stesso. Allora, pensaci un po’, quale potrebbe essere la prima pietra del tuo sogno.

Se hai difficoltà mi permetto di suggerirti alcune opzioni. Per esempio, potresti fare un semplice disegno del tuo obiettivo. Prendi un foglio e una matita, e se vuoi anche qualche colore, poi fai uno schizzo, butta giù quello che vuoi. Puoi farlo in maniera realista o anche astratta. In questa operazione non è affatto necessario saper disegnare o essere artisti. Ciò che conta è semplicemente di dare forma a qualcosa che hai dentro (nel tuo mondo invisibile) rendendolo visibile al di fuori.

Oppure puoi scrivere a parole il tuo intento, o compiere altre piccole azioni. Tutto inizia con una prima pietra, ricorda. Una volta che c’è la prima pietra, la seconda pietra saprà dove inserirsi e così via.

Il Binario 1.2

L’energia del primo segno, l’Ariete, è puro impulso energetico. Non è tangibile e spesso questa energia non arriva al secondo segno, il Toro. Nella maggior parte dei casi il passaggio da 1 a 2 non ha luogo e l’energia si disperde. Così è una sorta di miracolo quando 1 diventa 2. Questo è specialmente il caso quando l’intento di 1 non è compatibile con la realtà consensuale.

L’intento di unità si disintegra sovente in Ariete, senza radicarsi nelle fondamenta del Toro. L’Ariete costituisce il primo meccanismo di difesa. Ci sono forze finalizzate a impedire l’accesso a tutto ciò che sembra minacciare la realtà ordinaria. Espandere la consapevolezza, svelare misteri, andare oltre la morte, la trasformazione, l’unità ed altri contenuti non-ordinari sono tutte questioni molto pericolose.

È raro in questa realtà che un intento luminoso riesca ad arrivare nel secondo segno. Quando lo fa, arriva spesso piena di piaghe e cicatrici. Talvolta arriva facilmente nel Toro. Ma quando lo fa è già stata corrotta, ha perso il contatto con l’intento originale. La quantità di paura e terrore che ha assorbito ha causato l’abbandono della sua originaria motivazione. Non costituisce più una minaccia per la realtà consensuale.

L’area di Ariete/Toro è colma di anime che comprendono i segreti del passaggio da 1 a 2. Sono spesso anime che possiedono un’immane determinazione e volontà tormentate. Possono essere anche piene di ferite e tormenti, perché il superamento del passaggio da 1 e 2 è un’impresa piena di pericoli. Per poter seguitare nelle loro imprese hanno bisogno di concedersi di tanto in tanto delle pause, per ricevere cure e sollievo.

I Settori 1 e 2 combinati rappresentano il riposo transitorio del guerriero. Qui l’Intento scende a patti con la realtà fisica.

Il Settore 1, l’Ariete, è pura energia e non è in grado di ancorarla. Non ha tregua. Non può fermarsi. Il Settore 2 la consolida. Una volta entrato nel Settore 2, il Toro, comprendi che cosa stai sfuggendo. Sei nei guai. Non puoi più scappare.

(questa pagina è in versione molto ridotta, per la pagina integrale in inglese clicca qui)

© Franco Santoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *