Arti Multidimensionali

1962644_703474846395176_4794887642222636629_nSciamani, mistici, attori, danzatori, artisti, guaritori accedono agli stessi luoghi multidimensionali e condividono una comune tradizione. Dagli spazi in cui vanno riportano espessioni diverse: canti, poesie, danze, dipinti, melodie…

Essi sono in grado di mettere da parte la loro identità ordinaria e sociale per aprirsi consapevolmente all’esternazione di spiriti, personaggi, ruoli e intuizioni. Creano un ponte tra la nostra realtà separata e altre dimensioni. Questa mediazione svolge una funzione immane di guarigione perché consente di rendere visibile l’invisibile, recuperando parti della nostra anima, espandendo la coscienza di chi siamo, sia nella luce sia nel buio.

Gli sciamani, gli operatori energetici, gli artisti, i danzatori, gli attori non sono persone speciali e superdotate, con talenti che richiedono iniziazioni esotiche e cruente, o l’appartenenza ad organizzazioni d’elite. Non si tratta di riempirsi la testa di complesse idee esoteriche o di andare in luoghi selvaggi remoti. La situazione è molto più semplice. Ognuno è un’artista, pratica lo sciamanesimo, lavora con l’energia, danza, crea poesie e recita delle parti. L’unica differenza riguarda il farlo con un intento consapevole o meno.

Amiamo lavorare insieme a individui con mente aperta, intenzionati a dare spazio alle capacità che hanno già, talenti innati che richiedono solo il coraggio e l’onestà di essere riconosciuti. Avere una mente aperta in questo caso non significa tanto ascoltare ed essere ricettivi verso le mie idee o quelle degli altri. Significa aprirsi verso ciò che esiste allo stato naturale dentro ognuno di noi, dandogli priorità assoluta nella gestione della nostra vita.

Il lavoro consiste nell’individuare dapprima la sorgente e radice dei tuoi doni per poi svolgere un’opera sistematica di rilascio di ciò che ne ostacola e impedisce l’espressione e la crescita. A tale riguardo si tratta soprattutto di riconoscere, affrontare, trasformare o togliere di mezzo le parti che ti impedicono di essere chi sei veramente, le voci che ti dicono “non si può fare”, “vergognati”, “non ce la farai mai”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *