I sigilli astrosciamanici

1 1 cod copyI Sigilli Astrosciamanici (Astroshamanic Seals) sono strumenti di guarigione olistica intesi a supportare il recupero della nostra coscienza multidimensionale, rilasciando l’identità umana separata condizionata e risvegliando la nostra autentica natura.

Essi operano in accordo con il Sistema Binario Astrosciamanico, consistente in 12 sigilli matrice, 144 sigilli binari, che esemplificano le 144 combinazioni tra Sole e Luna, ed ulteriori sigilli relativi a specifiche funzioni.

I Sigilli Astrosciamanici sono essenzialmente progettati per operare sui Paheka Rubhe, una rete multidimensionale che strategicamente trattiene la nostra realtà umana separata, o Configurazione Umana Arbitraria.

I Sigilli Astrosciamanici sono stati ricevuti da Franco Santoro dal 21 Marzo 1998 al 21 Marzo 1999, attraverso una lunga serie di viaggi astrosciamanici quotidiani sia nel Mondo dell’Alto sia nel Mondo del Basso, ispirati dallo strategico santo guaritore Kurandah. La guida ricevuta in quegli anni richiese di operare con essi dapprima all’interno di un ristretto gruppo di praticanti per dodici anni, e poi di renderli più largamente accessibili a partire dal 21 Dicembre 2011.

I Sigilli Astrosciamanici sono stati descritti come “I semi della manifestazione multidimensionale, creatori di un campo magnetico volto a rilasciare entità di seconda e quarta dimensione intrappolate, blocchi emozionali e forme pensiero stagnanti, al fine di espandere la coscienza multidimensionale e la libera circolazione”.

I Sigilli Astrosciamanici possono essere usati per attivare potenzialità latenti e creatività, tramutando rancori e comportamenti disfunzionali in concime inteso a supportare intenzioni onorevoli.

Essi vengono impiegati in varie pratiche, quali il Tocco Astrosciamanico, la trance dance, viaggi, meditazioni, posture, così come nella vita quotidiana.

I Sigilli Astrosciamanici sono disponibili nella sezione Sistema Binario della Biblioteca (clicca qui)

I Sigilli Astrosciamanici sono applicati in connessione con le Provisional Territorial Units, punti di guarigione planetaria applicati sul territorio europeo e in Italia. Le operazioni di applicazione implicano l’individuazione di 144 punti corrispondenti ciascuno ad un binario in un determinato territorio, quale quello di una città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *