Idee provvisorie

10415721_744018088973958_1439543406570171482_nIo ho solo idee e visioni provvisorie, esprimo quel che vedo e sento vero nel momento.

Quel che dico e vedo ha valore solo secondo una prospettiva limitata, che a un certo punto cambierà.

Posso esternare un’idea di cui son pienamente convinto e in seguito sentirmi in sintonia con il suo esatto opposto.

Di conseguenza non ho idee da difendere o sostenere, né ha senso per me partecipare a dibattiti e discussioni. Quindi se qualcuno ha qualcosa da dire in contrapposizione a quello che scrivo, lo invito a prendere atto che in questa impresa l’ho già anticipato.

Sono d’accordo sia con la mia visione sia con la tua.

È solo una questione di prospettiva.

Se guardo a est, da dove mi trovo ora, vedo i picchi delle montagne, mentre se mi rivolgo a ovest ci sono le colline.

Tu, secondo dove ti trovi, vedrai qualcosa di affine o distinto, ma questo non vuol dire che siamo d’accordo o meno.

Se io non scorgo quel che vedi tu è solo perché sono o guardo da un’altra parte.

Che stupidità e inutile perdita di tempo argomentare su qual è la visione migliore, su chi ha torto o ragione!

Il dibattito, la polarizzazione, la dialettica sono triti automatismi della mente separata, impulsi elettronici binari che otturano la nostra coscienza, forzandola a prendere incessantemente una posizione: pro e contro.

Possiamo invece ascoltarci semplicemente, condividendo e accettando dove ci troviamo e cosa vediamo in un dato momento.

Allora la tua, la mia e la nostra visione si estendono.

Così restiamo insieme.

Sia che siamo vicini o lontani, tra noi non ci sarà più distanza.

Forse.

© Franco Santoro

Immagine: veduta a est del punto in cui mi trovo ora.

Comments

  1. Carla Shavatah says

    Si… tante visioni per tanti sguardi su altrettanti paesaggi diversi, affinchè dalle nostre prospettive limitate sorga una prospettiva illimitata di cui tutti facciamo parte e che tutti contribuiamo a creare.. Forse è proprio questa la fratellanza universale che si sperimenta nell’energia dell’acquario… mille piccoli indispensabili puntini che creano il disegno del flusso che ci trasporta e che a loro volta spostandosi lo ricreano e lo amalgamano istante per istante nel movimento armonico e pacifico di una danza Sacra che a turno da la giusta rilevanza ad ognuno, e lo riveste di una dignità di esistere purtroppo per molti ancora sconosciuta,… Per arrivare a questo è perciò necessario lavorare su se stessi affinchè lo sguardo sia Puro, privo di menzogna ,comprendendo quanto sia importante questa purezza per noi e per ogni altro essere interdipendente da noi al fine di creare una luce cristallina che con la sua forza e intensità illumini tutte le Dimensioni ancora oscure e inimmaginabili.. Questo è il viaggio Cosmico dell’Acquario che parte da Noi e finisce in Noi utilizzando ogni Relazione come opportunità di apertura e reintegro alle energie che ci attraversano e che sarebbe altrimenti impossibile sperimentare… Benedizioni Franco Benedizioni alla Tua chiarezza che apre dentro me varchi insospettabili a me stessa… Carla Shavatah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *