L’Amore è presente

indexL’Amore è presente in ogni momento e luogo. Anche se siamo alla ricerca dell’Amore come se l’avessimo perduto, esso continua a restare con noi. L’Amore non ci abbandona mai e non è in relazione con le circostanze gioiose o dolorose della nostra vita. Questa è la consapevolezza esperienziale che matura al termine del ciclo zodiacale, con i Pesci.

C’è una sola cosa che può tenere l’Amore fuori della nostra vita ed è la convinzione di non essere amati, di essere separati, di non essere parte del Tutto. A volte le cose possono diventare assai dure per molti di noi, specialmente quando perdiamo persone, luoghi e situazioni che rappresentano l’espressione dell’amore, o quando addirittura siamo abbandonati malamente o oggetto di violenze da parte di chi amiamo. In quei momenti crediamo che anche l’Amore è perduto, che non possiamo più amare o essere amati.

I Pesci ci insegnano che l’Amore non può essere perso. L’Amore può essere solo provvisoriamente dimenticato quando diventiamo succubi di un sogno, o meglio incubo, che ci fa credere che l’Amore è finito.

Tutti i nostri amorevoli incontri nella vita ci ricordano che siamo amati e che continueremo a essere amati. Questi incontri contengono una parte di sogno e una parte di realtà. Esiste il sogno di amore che è molto simile alla realtà dell’Amore. La differenza la comprendiamo in genere meglio quando il sogno finisce, al momento del risveglio. È quello il test cruciale, perché spesso il risveglio è traumatico.

Quando mi sveglio posso capire la differenza tra amore e Amore. Questa differenza seguita a farmi soffrire, perché sono attaccato al sogno, e quando mi avvedo che esso è perso per sempre, ciò mi squarcia il cuore. Eppure ogni volta scopro e confido di scoprire che nello squarciamento di quel cuore, proprio nell’eco del massimo grido di dolore, alla fine paradossalmente può emergere un Cuore e un Amore inaspettato. E in quel momento posso comprendere che l’Amore è la Luce, Dio…

V’è una scena di un film che a mio vedere descrive in modo sublime quanto sopra. È tratta dal film Le notti di Cabiria di Fellini e ha come protagonista Giulietta Masina (Cabiria), nata tra l’altro il 22 febbraio, con Sole in Pesci, Luna in Vergine e Ascendente in Ariete.

Cabiria è ingannata e tradita in modo atroce e crudele dal suo fidanzato, e come conseguenza di ciò perde tutto: amore, denaro, speranza. Il dolore è immane e Cabiria sembra non farcela a risollevarsi dallo shock e pensa d’uccidersi. Poi, lungo una strada di campagna, succede qualcosa… (vedi https://www.youtube.com/watch?v=u0rqhdx1154).

© Franco Santoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *