Luna – Pesci: Viaggio astrosciamanico nei Tarocchi

MoonLa Luna è la diciottesima carta degli Arcani Maggiori, che nella maggior parte dei mazzi tradizionali è associata ai Pesci. Nei Tarocchi di  Rider Waite la carta raffigura un cane e un lupo che abbaiano alla Luna, mentre un granchio emerge dall’acqua e muove il primo passo su un sentiero che conduce oltre un ampio passaggio fra due torri. Il paesaggio è buio e cupo, con una luna crescente piuttosto accigliata che brilla con 16 raggi principali e sedici raggi secondari, e sparge gocce di luminosa rugiada.

In La Chiave Pittorica dei Tarocchi, A.E. Waite descrive la Luna come la rappresentazione della vita dell’immaginazione oltre alla vita dello spirito. Lo scenario appare desolato e oscuro, illuminato soltanto dalla luce della Luna, che essendo il risultato di un riflesso è perciò illusoria e facilmente ingannevole.

Questa luce illumina e scatena la nostra natura animale inconscia, il lato lunatico, rappresentato dal cane, dal lupo e, come dice Waite “da colui che giunge dagli abissi, l’innominabile e l’orribile tendenza che è addirittura più bassa della bestia selvaggia. La lotta per manifestarsi è simbolizzata dall’avanzare strisciando fuori dagli abissi dell’acqua verso la terra, ma di regola affonda di nuovo da dove è arrivato.”

Nonostante questa evidente angoscia, la Luna è una zona di grande potere e un importante sentiero di apprendimento, se non si viene spazzati via dall’intensa tempesta emozionale che questa carta può potenzialmente manifestare. È un’area in cui la struttura della nostra configurazione umana arbitraria, e tutte le illusioni che caratterizzano questa realtà separata, semplicemente si frantumano e si dissolvono. Tuttavia le alternative possono essere la follia, la dipendenza, la disperazione e la maggior parte delle forme drammatiche di problemi psichici, a meno che l’individuo non è fermamente radicato sul sentiero di guarigione.

La Luna attiva processi di enorme rilascio di energia inconscia che drasticamente dissolvono l’identità egoica, e che possono comportare il muta-forma e altre radicali trasformazioni, che appartengono al regno degli sciamani. Si tratta di un’area proibita accessibile soltanto a coloro che riescono ad andare oltre la loro identificazione con la realtà consensuale. In caso contrario la Luna provoca conseguenze devastanti dalla prospettiva illusoria del sé egoico, e tuttavia questo è ciò che può provocare anche una crisi di guarigione, un’iniziazione sciamanica, se l’individuo coinvolto non soccombe.

Quando la Luna si mostra in una lettura può indicare una sfida emozionale, uno stato di profonda confusione, paura, eccitazione incontrollata e desiderio ardente, che può portare all’evasione e a varie pericolose dipendenze.

Questa carta indica un momento di elevata sensibilità emozionale e psichica, quando siamo come spugne, e assorbendo qualsiasi cosa ci circonda diventiamo confusi e instabili. D’altro canto, la carta può implicare anche un’apertura creativa verso l’inconscio e i regni nascosti, rivelando l’evoluzione di un grande potere intuitivo e creativo, aprendo la via ad un grande spazio di potere e all’ottenimento della pace profonda. Come scrive A.E. Waite “il messaggio è: Pace, sii quieta e può darsi che giungerà la calma sulla natura animale, mentre l’abisso sottostante cesserà di cedere alla forma.”

Lo scenario della carta potrebbe sembrare alquanto spaventoso, tuttavia i rischi veri si sviluppano soltanto se perdiamo la nostra consapevolezza e diventiamo troppo reattivi o passivi. Le cose cambiano immediatamente quando invece di essere vittime dell’ambiente della Luna, decidiamo di riconoscere e dirigere la sua forza. La Luna non è là per spaventarci o confonderci. È una fonte di energia immensa, che normalmente causa confusione semplicemente perché la nostra cultura e la struttura sociale è basata sul suo continuo diniego.

La Luna semplicemente rivela uno dei due lati del nostro essere, e causa problemi soltanto quando non riconosciamo quel lato. Tuttavia quei problemi sono semplicemente il risultato della nostra ignoranza e percezione limitata di chi siamo. La Luna esemplifica tutto ciò che è inconscio, l’ignoto, il buio, e questo include anche il regno dei sogni e del sonno.

La Luna annuncia l’emergere di una straordinaria quantità di energia, che può sia sopraffare e distruggere sia conferire potere e fortificare. Dipende fondamentalmente da ciò che facciamo con quell’energia. E in questo caso la cosa migliore per rapportarsi con la Luna è essere consapevoli del nostro intento. Lavorare con un intento è la migliore protezione per ogni tipo di disordine emozionale. Questo stabilisce un punto focale, che non solo ci protegge da forze indesiderate, ma attira anche le energie più benefiche nel perseguire il nostro intento.

Fondamentalmente ci sono due cose che possono accadere quando la Luna è all’opera. Possiamo reagire con comportamenti dipendenti, distruttivi e asociali o abbracciare il potere della Luna con attività creative e guaritrici.

La Luna è semplicemente l’altro lato del Sole, la forza della notte in opposizione all’energia della luce. Entrambi condividono un’uguale influenza nella nostra vita, tuttavia se il lato lunare viene negato, come spesso accade, una volta che riesce ad erompere nella nostra coscienza, appare estremamente devastante.

A lungo andare la Luna non può essere trascurata, e troverà il suo modo per farsi ascoltare. In realtà tutte le sensazioni represse sfoceranno in un’aperta e innegabile crisi, un vero e proprio esaurimento lunare. Questo è il caso di persone che sono focalizzate principalmente sul lato solare. Il Sole offre soltanto una parte del quadro, e c’è molto di più nel nostro temperamento individuale che continua a sentire ed agire, sebbene venga in genere ignorato, finché non se ne può più fare a meno.

Ci sono anche molte persone per le quali l’energia della Luna prevale ampiamente su quella del Sole. Esse sono governate dalla Luna e tuttavia non ne sono consapevoli, o sono costrette a venire a patti con un mondo che non si addice alla loro forte natura emozionale. Essere un tipo Lunare in un Mondo Solare, che è il titolo di un libro ispirato di Donna Cunninghan, è certamente una sfida, e tuttavia quando il lato Lunare è infine riconosciuto e padroneggiato, è destinato a diventare un’importante fonte di potere.

Nei Tarocchi dei Santi di Robert Place, la Luna è rappresentata da Maria, la Madonna. Il culto di Maria fu inizialmente scoraggiato dalla Chiesa per paura che avrebbe sorpassato Gesù. Poi dal sesto secolo le fu dato pieno riconoscimento e fu denominata ufficialmente “Regina del Cielo”. In quanto tale è raffigurata con la luna sotto i piedi e una corona di dodici stelle.

Si tratta di un riferimento all’Apocalisse 12:1, e a rappresentazioni più antiche della dea lunare. Maria è anche riconosciuta come la “Madre di Dio” (Theotokos) e la matrice della grazia e del perdono di Dio. È il mondo lunare che produce il mondo solare, che sono costantemente correlati anche se può sembrare che un mondo prevalga sull’altro. Nonostante venga ritratta con la Luna, Maria spesso è circondata anche da un’aura solare (come nell’immagine di Nostra Signora di Guadalupe), che la identifica con la Suprema Divinità Solare, piuttosto che con la classica patriarcale rappresentazione delle qualità lunari femminili.

Verso la fine del romanzo Le Nebbie di Avalon, quando Morgana visita un convento cristiano dice “è ad Avalon ma è qui. È ovunque. E coloro che hanno bisogno di un segno in questo mondo lo vedranno sempre”. Il principio lunare vive in eterno e sarà sempre là, cambiando forma in tutti i ruoli disponibili.

Nella miniserie televisiva basata sul romanzo, Morgana dice questo mentre guarda le persone pregare la Vergine Maria, e aggiunge “La esiliano come possono, ma ella prevarrà. La Dea non si allontanerà mai dall’umanità”. Oltrepassando l’illusione della dualità, le due polarità si uniranno infine in un terzo polo, che gloriosamente le comprende e le abbraccia entrambe.

Tratto da Franco Santoro, Viaggio astrosciamanico nei Tarocchi (clicca qui per accedere all’opera)

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *