Meditazione del solstizio estivo

fire3 webVi invitiamo ad unirvi a noi a distanza in una meditazione globale.

Quest’anno il Sole raggiunge il suo vertice luminoso con il Solstizio d’Estate il 21 giugno 2016 alle 0:34 a poche ore dalla Luna Piena che ha luogo alle 13:02 del 20 giugno 2016. Questa situazione genera il massimo livello di luce visibile poiché sia la Luna sia il Sole sono nel loro massimo splendore.

Si tratta di un’occasione speciale per celebrare la luce e per dargli spazio nella tua vita e in quella di ogni essere vivente.

Secondo la tradizione orfica, il Solstizio d’Estate è la soglia attraverso cui l’anima fa il suo ingresso nel mondo della sua presente incarnazione. È la Grande Porta, attribuita agli uomini, che si apre alle forme della vita fisica e alle leggi della Terra. Qui possiamo connetterci profondamente con le motivazioni che ci hanno portato sulla Terra, e imparare a distinguerle da tutti gli altri obiettivi che non appartengono alla nostra consapevolezza originaria.

Per ulteriori informazioni sul Solstizio d’Estate clicca qui.

La pratica seguente è un evento di guarigione spirituale a distanza, aperto a chiunque si sente ispirato a partecipare ovunque nel mondo. Questo testo copre il territorio italiano, per l’evento internazionale con testo in inglese clicca qui.

Questa meditazione ha luogo in qualsiasi momento tra il 20 e il 21 giugno 2016. La pratica può durare un minimo di 15 minuti.

Puoi usare qualunque pratica risuona con la tua intuizione e secondo la tua tradizione spirituale. A seguire forniamo alcune linee guida.

Nel caso le indicazioni fornite ti appaiono troppo complesse o non risuonano con te, per favore usa qualunque cosa abbia senso per te. Ciò che conta alla fine è prendersi del tempo per concentrarsi su uno scopo di guarigione, invocando la presenza della Luce, così come La comprendi, usando il semplice linguaggio del cuore e mantenendo una costante focalizzazione durante la pratica, preferibilmente per un minimo di 15 minuti.

Indicazioni guida per la meditazione:

Durante questa pratica i partecipanti si uniscono in comunione silenziosa per promuovere un intento di guarigione, liberazione e allineamento con la rete della vita, lasciando andare i rancori e le situazioni di conflitto, aprendosi alla presenza risanante della Luce, così come La intendono. La pratica comporta l’uso di una candela o di un camino.

1) Stai in piedi rilassato con la spina dorsale eretta, e i piedi piantati sul pavimento. Rivolgiti verso Sud. Porta l’attenzione al respiro e collegati con lo spazio che ti circonda. Percepisci l’intero ambiente, la sua pienezza e il suo vuoto, il visibile e l’invisibile, permettendo a tutto ciò di collegarsi con altri ambienti vicini e lontani, incluse altre persone, e tutti i partecipanti a questo evento, conosciuti e sconosciuti.

2) Porta la tua attenzione verso il plesso solare. Connettiti con fermezza con l’intenzione di guarigione di questa celebrazione, mentre permetti alla consapevolezza del plesso solare di espandersi progressivamente in tutto il tuo corpo.

3) Considera le esperienze luminose e positive che hai avuto dall’inizio dell’anno, e sii grato per i doni che ti hanno dato. Sii cosciente di situazioni connesse con la tua intenzione di Luce, ciò che ti dona gioia, amore e qualunque cosa desideri per te stesso e gli altri nella vita. Permetti a tutto ciò di essere sostenuto dalla consapevolezza del plesso solare.

4) Consenti alla tua intenzione di collegarsi con ogni altra intenzione luminosa, permettendo loro di essere parte della stessa Luce e rete della vita. Collegati con una realtà parallela luminosa, dove tutto ciò che vuoi è pienamente realizzato e disponibile per tutti.

5) Considera poi l’oscurità che ti circonda, insieme alle esperienze buie e negative dall’inizio dell’anno, lasciandole andare con il respiro. Sii cosciente di situazioni nella vita in cui ci sono rancori o problemi difficili, e permetti loro di essere sostenuti dalla consapevolezza del plesso solare.

6) Permetti a questi rancori e problemi di collegarsi con ogni altro rancore o problema possibile, permettendo loro di essere parte dello stesso Buio e rete della vita. Collegati con una realtà parallela luminosa, dove ogni rancore e dolore è pienamente accolto, guarito e trasformato in Luce.

7) Focalizzati ora solo sul Cuore, permettendo all’ambiente di essere totalmente assorbito da esso.

8) Sii consapevole delle parti basse del tuo corpo (ventre, genitali, gambe, caviglie, piedi), incluso tutto ciò che è sotto di te, fino al centro della Terra, il Buio e l’oscurità più profonde, e collegalo con il tuo Cuore.

9) Sii consapevole delle parti alte del tuo corpo (spalle, gola, testa), incluso tutto ciò che è sopra di te, la Luce, fino al cielo, e collegalo con il tuo Cuore.

10) Permetti alle parti alte e basse di essere assorbite dal Cuore, così che alla fine c’è solo il Cuore. Ricevi una benedizione incondizionata dal Cuore. Permetti al mondo esterno di emanare dal Cuore e prendere la forma energizzata e rinnovata del tuo corpo fisico e dell’ambiente circostante.

11) Rivolgiti in direzione del Sole e lascia che la sua luce operi dentro e fuori di te. Rimani per alcuni minuti in silenzio, di fronte al Sole.

12) Ritorna alla coscienza ordinaria, consentendo a questo processo di continuare per pochi minuti ad un livello sottile. Prendi del tempo per tornare completamente alla coscienza ordinaria, stirati, alzati, cammina, bevi un po’ d’acqua, ecc.

13) Riconosci quello che ti è successo e come ti sei sentito. Prendi nota di qualsiasi cosa di importante per te. Se vuoi, condividi la tua esperienza in questa pagina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *