Pesci

12 Pisces post2 copyNel ciclo annuale il segno dei Pesci svolge un ruolo cruciale poiché rappresenta il culmine del processo di gestazione dell’intento messo in atto alla nascita e aggiornato con l’equinozio di primavera dell’anno precedente.

È un periodo molto delicato, in cui nuovi talenti e doni prendono forma e si preparano ad emergere, in un contesto tuttavia in cui potremmo ancora non capire che cosa sta effettivamente emergendo.

Ciò richiede focalizzazione, cura e prontezza, così da prendere al volo l’opportunità di fare nascere coscientemente quanto si allinea con il nostro potenziale autentico, in armonia con le esigenze di trasformazione del pianeta. A questo riguardo, l’energia dei Pesci ci incoraggia a uscire dal limbo della nostra vita personale per espanderci nella consapevolezza collettiva, diventando sensibili al ruolo che possiamo svolgere oltre gli angusti confini dell’idea che ci siamo fatti su noi stessi. Possiamo, in effetti, comprendere i nostri talenti emergenti quando siamo disposti a rischiare e metterci in gioco, diventando visibili per vecchie e nuove persone, che spesso sono in grado di comprendere e apprezzare quanto non riusciamo a riconoscere in noi stessi.

Dopo molti anni di esperienza con individui alla ricerca del loro potenziale, è un dato evidente che la maggior parte delle persone sono incapaci di identificare i loro talenti, che non solo non li riconoscono, ma che molto spesso li considerano negativi e dannosi, tratti da estirpare o reprimere. Succede quindi che le circostanze che li portano a farli emergere sono in genere accidentali e fortuite, la conseguenza di errori o momenti insoliti di coraggio, in cui il riscontro positivo esercitato da chi ne è testimone svolge un ruolo cruciale.

A questo riguardo è molto importante rivolgere apprezzamenti diretti ogni volta che identifichiamo dei talenti in qualcuno, anche se può apparire ridicolo farlo perche siamo sicuri che si tratti di qualcosa di ovvio. Ciò che è ovvio per noi può non esserlo affatto per la persona in questione.

Tra tutti i segni i Pesci è quello più vicino all’esperienza di una coscienza olistica e multidimensionale. Posto all’ultimo stadio del cerchio zodiacale, rappresenta il picco potenziale della coscienza umana. Qui lo Zodiaco raggiunge il suo stadio finale e può compiere un salto quantico, muovendosi in una nuova configurazione, o ricominciare tutto da capo, ripartendo dall’Ariete.

I Pesci hanno la chiave della soglia proibita della Zodiaco, quella che consente il movimento verso un livello più alto, il passaggio dal cerchio alla spirale, la liberazione dal circolo vizioso. Durante il periodo dei Pesci, possiamo avere esperienze con questa soglia, bagliori di realtà alternative, di inediti modi luminosi di essere, insieme anche a sensazioni di confusione, paura, smarrimento.

L’allineamento con l’essenza dei Pesci fornisce la capacità di svelare i tratti più profondi della nostra natura. Questo è possibile quando blocchi e rancori sono stati efficacemente liberati attraverso il viaggio nei segni precedenti. Se questo non è il caso, i Pesci possono apportare incubi, agitazione e illusioni.

I Pesci comprendono l’intera gamma delle identità, consce e inconsce, che abbiamo adottato per vivere nel mondo. Con questo segno esiste l’opportunità di riconoscerle, comprendendo la loro unità originaria e mettendo fine all’incubo della separazione.

© Franco Santoro, info@astroshamanism.org

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *