Luna Nuova in Gemelli

indexLa Luna Nuova in Gemelli ha luogo alle 4:59 del 5 giugno 2016 a 14°53′.

Questa Luna Nuova stimola un flusso luminoso nelle comunicazioni, inteso a rilasciare pregiudizi e convenzioni, per svelare la connessione con la nostra natura più autentica e le sue vere risorse.

Questo è un invito esplicito a riconoscere e articolare i pensieri più intimi e sinceri della nostra mente, senza timori. Si tratta soprattutto di comprendere la prospettiva attraverso cui vediamo il mondo e gli altri, verificando se la riteniamo giusta, se l’abbiamo scelta consciamente o se è frutto di condizionamenti e paure.

Quando riconosciamo e accettiamo la nostra prospettiva, allora acquisiamo la capacità di individuare quella degli altri e la comunicazione con ogni essere umano diventa molto più efficace e trasparente.

Sarebbe ideale prendersi una pausa di riflessione durante questa Luna Nuova in Gemelli, permettendo ai nostri pensieri di fluire in modo rilassato, senza l’assillo di dover trarre conclusioni affrettate.

In particolare possiamo chiederci che cosa desideriamo effettivamente comunicare agli altri, al mondo e a noi stessi, e in che modo possiamo esprimerlo ed essere compresi da chi ci circonda.

Talvolta, possono giungere risposte ambivalenti e contradditorie, e in questo caso si tratta di accettarle, prendendone nota. Lo scopo non è dimostrare coerenza o di essere tutto d’un pezzo, bensì di dare spazio a quello che sentiamo, riconoscendo che ci sono diverse parti dentro di noi.

Si tratta di prendere atto di queste parti e dei loro pensieri, accettandoli, senza esprimere giudizi. Poi, in seguito, saremo in grado di effettuare delle scelte, e decidere con integrità a quali parti e pensieri dare più spazio, in un’ottica tuttavia di collaborazione e mutuo supporto, e non di repressione.

Quando invece reprimiamo, neghiamo o giudichiamo alcuni nostri pensieri, senza dare ad essi alcun spazio, possiamo star certi che questi pensieri si faranno riconoscere attraverso persone o situazioni significative che incontriamo nella vita, e a quel punto saremmo costretti a dargli spazio.

Ma soprattutto, il pensiero e l’atto di comunicazione con cui ci confrontiamo in questa Luna Nuova, così come in ogni singolo istante della nostra vita, riguarda il nostro rapporto con Dio e lo scopo effettivo della nostra esistenza. Non importa quali siano le distinzioni di pensiero e comunicazione, l’intera umanità si può trovare unita e solidale solo nell’accettazione della presenza di Dio, del significato reale di questa parola, s’intende.

L’apparire della primissima falce della Luna Crescente di questa lunazione segna quest’anno l’inizio del Ramadan (previsto intorno al 6 giugno 2016 e variabile in base ai luoghi), il mese di digiuno totale (di cibo e liquidi dall’alba al tramonto), castità, preghiera e opere di servizio umanitario, praticato nella tradizione islamica (clicca qui per informazioni).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *